Cerca
  • Roberto Portanova

Liquore ai fichi d'india

Il fico d'india... un frutto tipicamente mediterraneo dall'aspetto molto carino che sotto la buccia ricoperta di spine nasconde un cuore dolce e dal sapore unico e delizioso.

Devo dire che non è molto diffuso nelle tavole degli italiani, ma è uno dei frutti più consumati al sud quando è periodo. Io ricordo che da bambino mio padre tornava con i cesti pieni e non faceva in tempo a sbucciarli che il piatto dove poggiava i frutti sbucciati era sempre vuoto. Se si raccolgono dalla pianta bisogna stare attenti alle spine che sono piccole ma estremamente appuntite, in genere invece si trovano nei supermercati già privi di spine.

Con questo frutto si possono fare infinite cose... marmellate, dolci, gelati... oggi io ho scelto di proporvi un liquore! Buono e dal sapore aromatico.

Io ho usato i fichi d'india arancioni perché avevo a disposizione questi, avessi potuto scegliere avrei usato quelli rossi che a mio avviso hanno un sapore più doce e corposo, ma potete scegliere quali volete anche un mix di fichi il risultato sarà ottimo in tutti i casi.

I tempi di riposo sono un pò lunghi ma quando arriverà il momento di assaggiare avrete un bocca un qualcosa mai provato prima, che vi farà venire voglia di provare questo frutto in altre preparazioni.

DAJE vediamo la ricetta!!


 

Tempo di preparazione: 10 min

Tempi di riposo totali: 20 gg

Tempo di cottura : 5 min


 


INGREDIENTI:

1 kg di fichi d'india maturi

600 gr di alcool puro

1 lt di acqua

600 gr di zucchero semolato


PROCEDIMENTO:

Per preparare il liquore ai fichi d’India come prima cosa bisogna sbucciare i nostri frutti, se ancora non sono stati privati delle spine facciamo attenzione!

Una volta sbucciati prendiamo un recipiente di vetro con chiusura ermetica e mettiamo dentro i nostri fichi tagliati a pezzetti


A questo uniamo l'alcol facendo attenzione che i fichi d’India siano completamente coperti dallo stesso, chiudiamo il contenitore e lasciamo macerare in un luogo buio e fresco per 5 giorni.


Trascorsi i 5 giorni, riprendere il nostro barattolo e passare con il passapomodoro i nostri fichi, così da privarli dei semi e mantenere solo la polpa.


Nel frattempo creiamo uno sciroppo con l'acqua e lo zucchero semolato mettiamolo sul fuoco e quando lo zucchero sarà sciolto il nostro sciroppate è pronto.


Appena lo sciroppo sarà freddo e tutti i fichi d'india passati al passapomodoro non ci resta che unirli nello stesso contenitore usato prima, chiudere ermeticamente e riporlo al buio in luogo fresco per 15 giorni.


Trascorsi i 15 giorni riprendere il liquore e filtrare nuovamente con un colino cinese. Io ho usato un setaccio perché ha le maglie più fitte cosi da essere sicuro che non passi nessun pezzetto anche minimo.


Infine imbottigliare il liquore e procedere al momento più atteso quindi l'assaggio!!!


Il nostro liquore ai fichi d'india è pronto , come vedete il procedimento è molto semplice così come gli ingredienti, ma i tempi di riposo sono molto lunghi... abbiate pazienza!


CONSIGLI:

Secondo me il fico d'india sta bene anche con un pizzico di cannella o con un retrogusto di zenzero, nel caso vogliamo aromatizzarlo aggiungiamo una piccola quantità di spezie alla macerazione iniziale.

Consiglio di servirlo freddo quindi nel caso di una cena con amici mettere in frigo un paio d'ore prima che viene servito.


Io come sempre vi aspetto sui miei social con le vostre foto, per poter condividere i vostri lavori! Alla prossima ricetta!!!