Cerca
  • Roberto Portanova

CANTUCCI DI PRATO

I famosi #cantuccidiprato sono dei buonissimi biscotti friabili e dal sapore unico ed inconfondibile di origine toscana. Sono ottimi per la chiusura di un pasto, ma anche per una merenda dove si vuole rimanere leggeri.

Con il vin santo vanno a nozze, quindi consiglio di accompagnarli sempre ad un bicchierino di vin santo o addirittura gustarli inzuppandoli direttamente dentro, vedrete che il connubbio non è vincente... ma è proprio la morte sua!!!

Le dosi che trovate in questa ricetta sono ideali per la realizzazione di 40-45 cantucci.

Andiamo con la ricetta...


 

Difficoltà: facile

Tempo di preparazione: 20 min

Tempo di cottura:25-30 min


 


INGREDIENTI

  • 3 uova intere

  • 300 gr di zucchero semolato

  • buccia grattugiata di un arancia non trattata

  • buccia grattugiata di due limone non trattati

  • 50 gr di burro sciolto e freddo

  • 1 gr di ammoniaca (oppure mezza bustina di lievito per dolci)

  • 450 gr di farina 00

  • 250 gr di mandorle intere (non prive di "buccia")

PROCEDIMENTO

Come prima cosa iniziamo sciogliendo il burro a fuoco lento, senza farlo friggere e lasciamolo raffreddare.

Prendiamo la leccarda del nostro forno e adagiamoci un foglio di carta forno con le mandorle, mettiamole a tostare in forno preriscaldato a 180°C per 10 min massimo, sforniamo e lasciamole raffreddare.

In una ciotola capiente o in planetaria montiamo le uova con lo zucchero fino ad ottenere un composto gonfio e chiaro. aggiungere la scorza degli agrumi e continuare ad impastare.

A questo punto aggiungiamo farina e ammoniaca (o lievito) setacciati e scegliamo se impastare a mano oppure in planetaria ma con il gancio per impasti. Far incorporare bene le polveri.

Infine aggiungiamo le mandorle ed impastiamo bene cecando di distribuirle in modo omogeneo su tutto l'impasto.

L'impasto è pronto passiamo alla cottura.

Rivestire la leccarda di carta da forno e con l'impasto formare dei "salsicciotti" non troppo spessi dal diametro di 2 cm, tenerli ben distanziati tra loro. Spennellare la superfice dei salsicciotti con un tuorlo sbattuto leggermente ed infornare a forno statico preriscaldato 200°C per circa 20 min o finchè i salsicciotti non saranno dorati.

Sfornare e lasciare intiepidire per 5-10 min facendo in modo che l'impasto si compatti, trascorso il tempo tagliare i nostri cantucci ad 1,5 cm di larghezza leggermente in diagonale per dargli la caratteristica ed inconfondibile forma.

Rimettere i biscotti sulla teglia, stando attenti a posizionarli con la parte superiore in alto ed infiornare ancora per circa 6-7 min.


I cantucci di prato sono pronti, non vi rimane una volta sformati di lasciarli raffreddare e poi gustarli. ovviamente in questa ricetta ho usato le mandorle come vuole la tradizione... ma potete sostituire le mandorle con altra frutta secca, come ad esempio le nocciole!

I cantucci si conservano bene in un contenitore chiuso ermeticamente se non li mangiate tutti subito, ma se volete conservarli ancora per un pò più di tempo, vi consiglio di metterli sottovuoto cosi quando li volete riassaporare avrete ancora tutta la friabilità intatta come appena sfornati!


Come sempre aspetto di vedere i vostri lavori ed avere un vostro parere. Taggatemi su instagram cosi ricondividento le vostre storie condivideremo attimi di dolcezza.

DAJEEEEE